Salute mentale - Gruppi di Auto-Aiuto, Counselling e Psicoterapia per i disturbi dell'umore, dell'ansia e psicotici - INSIEME con TE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tra gli studi più recenti possiamo citare quello condotto dalla Società Italiana di Psichiatria dal quale emerge un dato piuttosto allarmante: diciassette milioni di italiani soffrono di problemi di salute mentale. Nello specifico, otto milioni di persone soffrono di disturbi d'ansia, quattro di depressione, quattro di insonnia e oltre un milione di disturbo post-traumatico da stress. Altrettanto evidente è che a soffrirne maggiormente sono le donne. (dati riferiti al 2013).

Il confronto di questi dati con quelli dell’ultimo decennio indica in modo inequivocabile l’aumento continuo del disagio mentale, aggravato negli ultimi anni dalla crisi economica che genera sentimenti di rabbia, paura e frustrazione.
Accanto a questo, bisogna tener presente che la diffusa disinformazione ed i pregiudizi, troppo spesso ostacolano una diagnosi ed una terapia adeguata
nei tempi dovuti con conseguenti costi umani e sociali.

La sofferenza causata da queste malattie spesso innesca veri e propri drammi sociali poiché provoca nella persona che ne è affetta difficoltà nelle relazioni affettive, amicali e lavorative (aumento dei divorzi,situazioni di solitudine e allontanamento dal mondo del lavoro).

Dal quadro appena delineato appare sempre più necessario pensare a diverse azioni di intervento che partono dalle terapie farmacologiche e psicoterapiche e si estendono sul piano della consapevolezza personale.

A questo proposito è stato introdotto in letteratura il concetto di “Recovery”, che nel 1993 William Anthony definisce come:
Processo profondamente e autenticamente personale di cambiamento dei propri valori, sentimenti, obiettivi, capacità, ruoli. E’ un modo di vivere la propria vita con soddisfazione, speranza e iniziativa, malgrado la sofferenza e le limitazioni causate dalla malattia. Implica il recupero non solo di una condizione di maggiore benessere, ma piuttosto di un nuovo senso della propria esistenza che possa essere fatto evolvere al di là degli effetti catastrofici della malattia mentale.”

La ricostruzione di un’identità personale positiva passa anche attraverso la ridefinizione delle relazioni interpersonali che facilitino il ritorno alla vita sociale “normale”.
L’Associazione INSIEME con TE, consapevole di tutto questo, propone l'AUTO-AIUTO come strumento valido per sostenere persone colpite dalle varie patologie parallelamente alla scelta individuale e consapevole delle più adeguate terapie.
La cultura e la pratica dell’ AUTO – AIUTO stanno diventando sempre più una risorsa importante nell’ ambito della protezione e promozione della salute, in particolare proprio per i problemi della Salute Mentale.
Ricordiamo che il modello di Aiuto – Aiuto condotto da figure non professionali ( i Facilitatori = Volontari Formati ) è riconosciuto dall’ O.M.S. (Carta di Ottawa 1986 ) e più volte indicato come completamento e rafforzamento delle terapie tradizionali proprio in psichiatria, per il raggiungimento del benessere e di una migliore qualità di vita.
L’ O.M.S. annovera l'AUTO-AIUTO tra gli strumenti di maggiore interesse per:

ridare alle persone responsabilità e protagonismo
umanizzare l’ assistenza socio – sanitaria
migliorare il benessere della comunità ( non solo dei pazienti )
 
Torna ai contenuti | Torna al menu